• Tombolo Talasso Resort mare Toscana
  • Poggio all'Agnello
  • Agriturismo Villa Il Palagetto San Gimignano
  • Poggio all'Agnello resort mare Toscana
  • Agriturismo Cesani San Gimignano - Siena

Puccini Festival 2013

Dal 2013-7-12 Al 2013-8-24 a Viareggio

Festival di Puccini 2013

festival di puccini - Festival Pucciniano - <%=page_keywords_it%>Torre del Lago, sede del Festival Puccini, è situata tra il Lago di Massaciuccoli ed il Mar Tirreno, a 4 km dalle spiagge di Viareggio, sul litorale toscano, a 18 km da Lucca e altrettanti da Pisa. Ogni anno il Festival ospita 40.000 spettatori nel suo Teatro all’Aperto, a pochi passi dalla Villa Mausoleo dove il maestro Giacomo Puccini visse e lavorò e dove adesso, in una piccola sala trasformata in cappella, sono custodite le sue spoglie. Torre del Lago è una meta ambita per gli appassionati di musica lirica e per i turisti che desiderano visitare i luoghi del compositore più apprezzato del ventesimo secolo.
Il Festival di Torre del Lago nacque nel 1930 per volere del Maestro. "... Io vado sempre qui davanti e poi con la barca vado a cacciare i beccaccini ... Ma una volta vorrei andare qui davanti ad ascoltare una mia opera all'aperto ..." (Puccini a Giovacchino Forzano nel novembre 1924, prima di partire per la clinica di Bruxelles dove poco dopo morì). L'autore de La Bohème e di Madama Butterfly, "l'ultimo grande poeta del melodramma italiano, il più grande operista che l'Italia e il mondo abbiano avuto nel nostro secolo" (R.Vlad), espresse così il desiderio di far rivivere le sue creature nell'incredibile palcoscenico naturale offerto dal Lago di Massaciuccoli.
festival di puccini - Festival Pucciniano - <%=page_keywords_it%>Quelle parole rimasero così scolpite nel cuore di Forzano (regista, commediografo e librettista di Suor Angelica e di Gianni Schicchi) che dopo la scomparsa del Maestro decise di realizzare tale sogno. Nel 1930, insieme a Pietro Mascagni, compagno di studi e di stanza del giovane Puccini negli anni del Conservatorio, Forzano diede inizio alla realizzazione delle prime rappresentazioni dei capolavori pucciniani in riva al lago, davanti alla casa del Maestro.
Il 24 agosto 1930, in un teatro provvisorio con il palcoscenico costruito su palafitte infisse nel lago di fronte alla Villa, il "Carro di Tespi Lirico", una compagnia d'opera itinerante, rappresentò La Bohème per la regia di Forzano con Rosetta Pampanini, Margherita Carosio, Angelo Minghetti e Luigi Montesano diretti da Mascagni.
Nel 1931 il "Carro di Tespi Lirico" tornò nuovamente a Torre del Lago con La Bohème interpretata da Beniamino Gigli e Adelaide Saraceni, e Madama Butterfly con Rosetta Pampanini e Angelo Michetti, segnando così l'inizio di uno dei Festival Lirici più noti e amati dal pubblico.
Nel 1966 il Teatro all’Aperto venne spostato sul terreno bonificato situato a nord del porticciolo di Torre del Lago. Qui è rimasto con la costruzione di una struttura che vanta lo sfondo suggestivo del Lago di Massaciuccoli impreziosito dal brillare tremulo delle luci notturne dei paesini situati sulla sponda opposta, scenario naturale agli allestimenti che ogni anno si alternano sul grande palcoscenico.
Durante gli oltre settanta anni di storia sul palcoscenico del Festival si sono alternati i nomi più illustri ed acclamati della lirica mondiale, tra i quali si ricordano Tito Gobbi, che qui debuttò come regista in Tosca; il grande Mario del Monaco che scelse proprio il palcoscenico di Torre del Lago per dare l’addio alla carriera con una memorabile interpretazione ne Il Tabarro; Giuseppe Di Stefano, Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Josè Carreras (insignito nel 1997, nell’ambito del concerto di chiusura, del Premio Puccini), Franco Corelli, Giuseppe Giacomini, Giacomo Aragall e Luis Lima. Fino ad arrivare a Josè Cura, la cui partecipazione al Festival Puccini 1995 nel ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca segnò l’inizio della sua straordinaria carriera.
Illustri baritoni del calibro di Tito Gobbi, Ingvar Wixell, Sherill Milnes, Rolando Panerai e Giuseppe Taddei hanno interpretato il ruolo di Scarpia, Jack Rance, Gianni Schicchi e Lescaut e artisti come Monserrat Caballé e Andrea Bocelli si sono esibiti in recital sul grande palcoscenico di Torre del Lago. Nei ruoli femminili indimenticabili le interpretazioni di Renata Scotto, Eva Marton, Katia Ricciarelli, Raina Kabaivanska, Olivia Stapp e Ghena Dimitrova. Tra i direttori spiccano i nomi di Francesco Molinari Pradelli, Franco Mannino, Nello Santi, Oliviero De Fabritiis, Giuseppe Sinopoli, Yuri Ahronovich, Gian Luigi Gelmetti, Nicola Rescigno, Daniel Oren, Maurizio Arena, Anton Guadagno e Alberto Veronesi, attuale direttore artistico del Festival. Non sono mancati, inoltre, grandi spettacoli di danza con star del calibro di Rudolf Nureyev, Carla Fracci e Georg Iancu.
Nel 2000, settantesimo anniversario della coraggiosa iniziativa di Mascagni e Forzano, la 46° edizione del Festival ha visto la messa in scena di due nuove produzioni: Madama Butterfly con l’eccezionale debutto come scenografo dello scultore Kan Yasuda, la regia di Vivien Hewitt e i costumi di Regina Schrecker, e la Tosca monumentale del Centenario firmata da Beni Montresor. In cartellone anche La Bohème e la rappresentazione in forma di concerto di Le Villi, la prima opera di Puccini, con Katia Ricciarelli e Josè Cura.
festival di puccini - Puccini Festival - Torre del Lago - Versilia - Torre del Lago - VersiliaLa vicinanza di Torre del Lago con Pietrasanta, la "Piccola Atene" dove Michelangelo soggiornò mentre cavava dalle Alpi Apuane il bianco statuario delle sue opere e dove artisti famosi arrivano da tutto il mondo per apprendere la tecnica unica e particolare degli artigiani del marmo e del bronzo, ha dato vita ad un ambizioso progetto del Festival Puccini, Scolpire l’Opera. Dall'anno 2000 infatti il Festival si avvale del talento di grandi nomi dell'arte internazionale che hanno fatto di Pietrasanta la loro patria nella realizzazione delle sue nuove produzioni. Dopo la Madama Butterfly di Kan Yasuda, un nuovo allestimento di Manon Lescaut con scene e costumi dello scultore polacco Igor Mitoraj ha inaugurato il 48° Festival nel 2002, e nell'estate 2003 il Festival ha presentato una nuova produzione de La Bohème con scene e costumi del pittore, scultore e illustratore belga Jean-Michel Folon, che ha riscosso uno strepitoso successo di pubblico e di critica.
Nel 2004 il Festival Puccini ha celebrato la sua 50° edizione con una stagione ricca di successi. Ancora nell'ambito di Scolpire l'Opera, Arnaldo Pomodoro ha disegnato le imponenti scenografie della nuova Madama Butterfly con cui il Festival Puccini ha celebrato il Centenario dell'opera nel giorno del suo primo successo al Teatro Grande di Brescia, il 28 maggio 1904. Il Grande Teatro di Torre del Lago ha ospitato due trionfali rappresentazioni dell'opera dirette dal grande Placido Domingo, con Daniela Dessì e Fabio Armiliato nei ruoli di Cio-cio-san e Pinkerton, ed un gala lirico dedicato alle eroine pucciniane, Le donne di Giacomo Puccini, con Domingo quale voce narrante nel ruolo del compositore e noti soprani ad interpretare le sue creature. Il cartellone estivo del 50° Festival Puccini ha visto in scena Madama Butterfly con scenografie di Kan Yasuda e l'allestimento di Tosca firmato Beni Montresor. Infine, due grandi artisti hanno "scolpito" l'ultimo capolavoro del Maestro Puccini, Turandot: Pietro Cascella, che ha realizzato una scenografia ricca di simbolismo, trasposizione plastica della musica di Puccini, e Cordelia von den Steinen che ne ha disegnato i costumi ispirandosi all'Esercito di Terracotta. Negli ultimi anni il Festival Puccini, l'unico festival al mondo interamente dedicato ai capolavori del grande compositore, ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti in Italia e all'estero, dove ha effettuato concerti, mostre e tournée siglando proficue collaborazioni con i maggiori organizzatori di eventi culturali ed operistici a livello mondiale.
Nell'estate 2001, nell’ambito della manifestazione "Italia in Giappone 2001", Madama Butterfly è stata rappresentata per la prima volta nei luoghi in cui è ambientata. La produzione del Festival Puccini con scenografie di Kan Yasuda ha infatti compiuto una fortunatissima tournée nei teatri di Tokio, Kobe e Nagasaki, ricevendo 18 minuti di applausi al teatro Bunka Kai Kan di Tokio. Nel 2002 la Madama Buttefly disegnata da Kan Yasuda ha aperto il Festival Internazionale di Maggio di Wiesbaden, Germania, e nel maggio 2003 è stata messa in scena alla Opera House di Baltimora, Stati Uniti. Una nuova produzione di Turandot di Roberto Laganà Manoli, messa in scena con grande successo nella stagione 2001, è stata rappresentata durante la primavera 2002 alle Isole Canarie e a Messina. In collaborazione con Alouna e Ideefixe, nell'estate 2004 La Bohème disegnata da Jean-Michel Folon è stata rappresentata in Francia e Belgio, mentre a settembre 2004 la Madama Butterfly del Centenario ha ottenuto uno strepitoso successo al NHK Hall di Tokyo.
Per la sua 51° edizione il Festival Puccini proporrà sul palco di Torre del Lago quattro titoli pucciniani con scenografie frutto del progetto "Scolpire l'Opera": La Fanciulla del West in un nuovissimo allestimento disegnato dall'artista statunitense Nall; la romantica Bohème di Jean-Michel Folon; l'onirica Turandot di Pietro Cascella; la struggente Madama Butterfly di Arnaldo Pomodoro.

TORRE€DEL€LAGO€OPERA€FESTIVAL€2013

59° Festival Puccini
12-luglio-24 agosto 2013


CAVALLERIA RUSTICANA
di Pietro Mascagni e IL TABARRO e IL TABARRO di Giacomo Puccini
Nuova produzione
12€luglio/1017€agosto€
Direttore Alberto Veronesi

TURANDOT
di Giacomo Puccini
13-20 luglio/8-24 agosto
allestimento Fondazione Festival Pucciniano, regia Maurizio Scaparro scene Ezio Frigerio costumi Franca Squarciapino
Direttore Daniel Oren

TOSCA
di Giacomo Puccini
26 luglio/7-16-22 agosto
Nuovo allestimento
Coproduzione
Fondazione Festival Pucciniano, Teatro Regio di Torino, Opera de Montecarlo, Palau de les arts Reina Sofia di Valencia
regia Jean Louis Grinda
scene Isabelle Partiot Pieri
costumi Christian Gasc

RIGOLETTO
di Giuseppe Verdi
19- 27 luglio /9-23 agosto



MAGGIORI INFORMAZIONI SUL PROGRAMMA
Fondazione Festival Pucciniano
Piazzale Belvedere Puccini, 4
55048 Torre del Lago Puccini (LU)
tel. (+39) 0584 350567
fax (+39) 0584 341657
e-mail: affarigenerali@puccinifestival.it

Ufficio Stampa
tel. (+39) 0584 353304, (+39) 0584 353322
fax (+39) 0584 341657
e-mail: press@puccinifestival.it

Biglietteria
Viale Giacomo Puccini, 257A
55048 Torre del Lago Puccini (LU)
tel. (+39) 0584 359322
fax (+39) 0584 350277
e-mail: ticketoffice@puccinifestival.it
WEB: www.puccinifestival.it

 

Tombolo Talasso Resort : Centro Talassoterapia in Toscana
CONDIVIDI: