Cortona

Cortona dai suoi 600 metri d'altezza domina l'intera Valdichiana e lo sguardo si perde all'orizzonte fino a scovare le cime dell'Amiata.


CortonaDai suoi 600 metri d'altezza domina l'intera Valdichiana e lo sguardo si perde all'orizzonte fino a scovare le cime dell'Amiata. L'aspetto medievale degli edifici e i vicoli conferiscono alla città un'atmosfera molto coinvolgente. La Basilica di Santa Margherita e il Santuario Francescano delle Celle invitano il turista a scoprire Cortona dall'alto, offrendo un itinerario di arte e di fede a pochi passi dal centro storico. Camminando, invece, in Ruga Piana, attuale via Nazionale, unica via pianeggiante della città, s'incontra piazza della Repubblica, dominata dal medievale Palazzo Comunale, Palazzo Casali, un tempo residenza della nobile famiglia cortonese ora sede del Museo dell'Accademia Etrusca. Le sale ospitano un'interessante raccolta di reperti archeologici etruschi e romani. All'estremità nord della città, di fronte alla Cattedrale è il Museo Diocesano, un piccolo forziere che custodisce opere di grandi artisti locali quali Luca Signorelli e una delle più belle Annunciazioni del Beato Angelico. Fuori città, ai piedi della collina, si trovano i Meloni I e II del Sodo, tombe etrusche ad ipogeo del VI secolo a.C. In direzione di Foiano della Chiana si incontra l'Abbazia di Santa Maria a Farneta che, con la sua cripta, rappresenta una delle più antiche espressioni del romanico aretino. Un appuntamento prestigioso da non perdere è Cortonantiquaria, una delle più interessanti mostre mercato dell'antiquario nazionale. L'evento si svolge ogni anno nelle settecentesche sale di Palazzo Vagnotti, dall'ultimo sabato di agosto alla seconda domenica di settembre.
CORTONA : cattedraleDa vedere:
Cattedrale

Cattedrale. Ricostruita nel XVI secolo in forme rinascimentali sulla preesistente pieve romanica, conserva al suo interno una tavola dell'artista locale Pietro Berrettini, La Natività.

Santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio
Santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio. Una tra le più eleganti costruzioni rinascimentali su disegno di Francesco di Giorgio Martini (fine XV sec.). All'interno belle vetrate dell'artista francese Guillaume de Marcillat.

Santuario di Santa Margherita
Santuario di Santa Margherita. Costruita sulla sommità della collina nel XIII secolo, la chiesa, ricostruita nel XIX secolo, ospita all'interno di un'urna in argento, il corpo di Santa Margherita e un Crocifisso ligneo del '200.

Abbazia di Farneta
CORTONA : Abbazia di FarnetaAbbazia di Farneta. Fondata dai benedettini intorno all'anno Mille, poi passata agli Olivetani, rappresenta una delle testimonianze più alte del romanico aretino. La cripta, con tre celle triabsidate, è il nucleo più interessante dell'edificio sacro.

Chiesa di San Niccolò
Chiesa di San Niccolò. L'edificio, ad una sola navata, fu costruito nel XV secolo. Custodisce uno stendardo processionale con la raffigurazione della Deposizione da un lato e la Vergine e Santi dall'altro, opera dell'artista locale Luca Signorelli (XV sec.).

Chiesa di San Domenico
Chiesa di San Domenico. Di origine tardo-gotica, accoglie sull'altare maggiore un polittico, Incoronazione della Vergine, di Lorenzo di Niccolò (XV sec.).

CORTONA : Fortezza del GrifalcoFortezza di Girifalco
Fortezza di Girifalco. Situata poco dopo il Santuario di Santa Margherita, fu costruita da Cosimo I de' Medici nella metà del XVI secolo

Chiesa di San Francesco
Chiesa di San Francesco. La chiesa, costruita su progetto di Frate Elia Coppi da Cortona, è uno dei primi edifici francescani sorti nel territorio aretino (XIII sec.).

Convento delle Celle
Convento delle Celle. A qualche chilometro dal centro storico, ai piedi del monte Sant'Egidio sorge il convento con piccole celle e chiesa. Vi soggiornò per qualche tempo San Francesco.

Chiesa di Santa Maria Nuova
Chiesa di Santa Maria Nuova. Chiesa tardo-rinascimentale con disegno del Cristofanello (XVI sec.) poi modificata da Giorgio Vasari. L'interno è arricchito da dipinti del XVI e il XVII secolo.

Chiesa di San Cristoforo
Chiesa di San Cristoforo. Graziosa chiesetta romanica nei pressi della porta etrusca, porta Montanina. Della primitiva costruzione conserva solo un piccolo campaniletto a vela. L'interno presenta interessanti affreschi dei secoli XIV-XVI.

Musei:
Tumulo di Camucia

CORTONA : Tumulo di CamuciaIl tumulo chiamato anche "melone" di Camucia o tomba François dal nome dell'archeologo che ne seguì gli scavi, fu portata alla luce nel 1842. La tomba è costituita da un corridoio all'estremità del quale si trova una stanza e altre quattro stanze alle quali si accede dal muro frontale. Negli anni '60 accanto a questa tomba, ne fu trovata un'altra di forme molto simili ai meloni di Cortona. Le tue tombe vengono datate intorno all'VIII-VII secolo a.C.

Museo Diocesano
Il museo è ospitato in un antico edificio, la ex Chiesa della Compagnia del Gesù. Al suo interno sono custodite opere di grandi artisti locali quali Luca Signorelli, dipinti di maestri senesi quali il Lorenzetti e una delle più suggestive Annunciazioni del Beato Angelico.

Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona
Il museo ha sede all'interno di un edificio medievale, Palazzo Casali. Le sale ospitano un'interessante raccolta di reperti archeologici etruschi tra i quali il famoso lampadario e la Tabula Cortonensis, oltre a reperti romani. Di particolare interesse è anche la collezione pittorica e numismatica.

Tanella di Pitagora
Il nome deriva da un gioco di parole della lingua greca poiché Cortona fu scambiata per Crotone, patria del matematico Pitagora la cui tomba si credeva fosse quella di Cortona. Risalente probabilmente al IV secolo a.C., la struttura è formata da una camera rettangolare con copertura a volte a botte.

Share:

Sistemazioni in zona

  • Agriturismo le Caggiole Farmhouse Montepulciano Siena Agriturismo le Caggiole
    A Montepulciano, in uno spicchio di terra immerso tra secolari lecci e querci , uliveti e vigneti , ecco il Podere Le Caggiole, antica dimora della Famiglia Martinelli e degli ospiti dell'Agriturismo.
    Richiedi disponibilità
  • La Locanda Hotel Radda in Chianti Siena La Locanda
    Il Country Hotel La Locanda nasce dal recupero di un antico podere affacciato sul più bel paesaggio del Chianti Classico fra boschi, ulivi e vigne, a circa 3 chilometri dal bellissimo borgo medievale di Volpaia a Radda in Chianti.
    PRENOTA ONLINE

Mostra sistemazoni su google map


Poggio all'Agnello resort mare Toscana Tombolo Talasso Resort Centro Benessere e Talassoterapia in Toscana Tombolo Talasso Resort mare Toscana Poggio all'Agnello