Pienza

La città Pienza, piccolo gioiello del Rinascimento nel cuore della Toscana, in provincia di Siena, al centro di una delle zone più belle d'Italia e più ricche di tesori d'arte.


La città di Pienza
Pienza, piccolo gioiello del Rinascimento nel cuore della Toscana, in provincia di Siena, al centro di una delle zone più belle d'Italia e più ricche di tesori d'arte, deve il suo nome e la sua fama ad Enea Silvio Piccolomini divenuto famoso come Pio II. Conosciuta nell'alto medioevo con il nome di Corsignano fu una roccaforte senese celebre per essere stata menzionata in una novella di Giovanni Boccaccio. Secondo alcuni storici il suo nome deriva da Corsinianus, uno dei militari di Silla tra i quali venne diviso il territorio chiusino, altri invece fanno discendere i Piccolomini da un Bacco piccolomo alleato di Porsenna nella guerra mossa contro l'antica Roma. Gran parte della sua architettura più bella fu fatta realizzare proprio da Papa Pio II tra il 1459 ed il 1462 che chiamò a lavorare a Pienza uno degli architetti più famosi dell'epoca, Bernardo Rossellino, trasformando il borgo natale di Corsignano in una splendida cittadina rinascimentale, eccezionale esempio di architettura e urbanistica quattrocentesche. Pienza, dichiarata dall'Unesco patrimonio mondiale dell'umanità per l'importanza dei suoi monumenti e del suo assetto urbano, costituisce altresì, una meta ideale per un breve soggiorno, una vacanza rilassante fra cultura e gastronomia, al centro di un territorio per gran parte ancora incontaminato.
Pienza : piazza Pio IIPiazza Pio II
La piccola piazza rinascimentale aduna attorno a sé i principali monumenti eretti da Bernardo Rossellino. Davanti al Palazzo Piccolomini un delizioso pozzo reca lo stemma di questa famiglia. Girando attorno alla cattedrale si scopre una bella veduta della Val d’Orcia. La pavimentazione riquadrata consente all'osservatore un'immediata valutazione delle distanze e delle proporzioni.
La Cattedrale
E’ l’edificio che per volere del Papa doveva essere preminente per importanza e per impatto visivo. Sorge, infatti lungo il lato di base del trapezio ed è l’unica costruzione isolata dalle altre. La sua facciata in travertino é nel più puro stile rinascimentale; qui eleganza, armonia e proporzione si uniscono concretizzando le teorie dei grandi pensatori umanisti.
Pienza la CattedraleAl centro del timpano lo stemma piccolomineo in una finissima corona di fronde e frutti eseguita probabilmente, su disegno del Rossellino, da maestranze senesi. Il campanile ottagonale presenta forti similitudini con quelli delle Chiese austriache e tedesche.
L’interno tre navate di uguale altezza, è caratterizzato dalla luce che penetra intensa dalle grandi vetrate gotiche. Lo stile eclettico dì questo edificio sacro è fortemente ispirato alle Hallenkirchen del nord Europa che Enea Silvio, non ancora Papa, ebbe modo di ammirare durante i suoi viaggi.
Tra le opere dell’interno ricordiamo le Pale d’altare, tutte databili tra il 1462 e il 1463, eseguite dai maggiori pittori senesi del tempo: (da destra) Giovanni di Paolo, Matteo di Giovanni, Lorenzo di Pietro, detto il Vecchietta, Sano di Pietro e ancora Matteo di Giovanni.
Nella cripta sono conservati frammenti scultorei provenienti dalla chiesa romanica di S. Maria, abbattuta per far posto alla nuova Cattedrale e un fonte battesimale della bottega del Rossellino.
Palazzo Piccolomini
E’ il secondo edificio più importante che si affaccia sulla piazza, voluto da Pio II come abitazione per sé e per i propri familiari.
II fronte è caratterizzato da elementi architettonici tipicamente rinascimentali e simili nell’ornato a quelli di Palazzo Rucellai a Firenze, ma con diverso concetto nelle proporzioni per evitarne l'eccessivo sviluppo in altezza. Il lato meridionale presenta una magnifica loggia a tre ordini con una splendida vista sul giardino pensile, sulla Val d'0rcia e sul Monte Amiata. II Cortile interno dalle proporzioni perfette, è scandito da colonne in travertino con capitello corinzio ed é il cuore armonico di tutto l’edificio.
Al primo piano, trasformato in museo (per la visita rivolgersi al custode), si trovano gli appartamenti, sontuosamente decorati e arredati, che hanno visto, generazioni di Piccolomini lasciare la propria impronta e il proprio segno. Particolarmente interessanti: la sala delle armi, la biblioteca, lo studio e la camera da letto di Pio II.
Decentrato rispetto alla facciata, sulla piazza si trova il bellissimo pozzo architravato in travertino, ornato da decorazioni all’antica ed eseguito da maestranze fiorentine.
Palazzo Borgia
Donato da Pio II al Cardinale Rodrigo Borgia, perché lo trasformasse nella propria dimora pientina, rivela nell’aspetto la sua preesistenza rispetto agli altri edifici. Il Cardinale (futuro Papa Alessandro VI) si limitò a rialzare di un piano questo edificio che era l’antico palazzo pretorio di Corsignano, sostituendo, inoltre, le finestre gotiche con finestre a crociera e aggiungendo un bel portale in travertino e un delizioso piccolo cortile interno.
Pienza Palazzo ComunaleII Palazzo è sede del Museo Diocesano. Il museo, uno dei maggiori della Provincia di Siena per ricchezza e numero dei pezzi esposti, conserva, nelle sue 11 sale, testimonianze dell’arte pittorica senese dal ‘200 al ‘700 fra cui tavole dipinte di Pietro Lorenzetti, Bartolo di Fredi, del Vecchietta, del Signorelli, codici miniati di Sano di Pietro, arazzi fiamminghi, argenteria ma soprattutto lo straordinario Piviale di Pio II, istoriato di fabbricazione inglese, impressionante per la qualità tecnica ed iconografica dei particolari.
Il Museo Diocesano ospita anche mostre d’arte temporanee ed eventi collaterali.
Palazzo Comunale

Ultimo edificio, in ordine di tempo, costruito nella piazza. I lavori infatti iniziarono solo nella seconda metà del 1462.
E’ caratterizzato da un ampio loggiato sorretto da colonne in travertino con capitelli ionici, da una facciata decorata con la tecnica dell’intonaco graffito e da una torre, più tarda, in mattoni, rigorosamente più bassa rispetto al campanile, per sottolineare la maggiore importanza del potere ecclesiastico su quello civile. II palazzo è attualmente sede dell’Amministrazione Comunale.
La chiesa di S.Francesco
E’ uno degli edifici francescani più antichi d'Italia ed è l’unico monumento di rilievo rimasto dell’antico borgo di Corsignano. La chiesa, databile alla seconda metà del XIII secolo, presenta una semplice facciata a capanna, ornata da un bel portale gotico ed un interno ad un’unica navata con soffitto a capriate.Le pareti, un tempo totalmente affrescate, presentano oggi solo un numero esiguo di immagini dipinte che raffigurano prevalentemente composizioni evangeliche e di soggetto francescano.L’abside è completamente ricoperta di affreschi raffiguranti, nella volta, le tre virtù francescane e sulle pareti dodici episodi della vita di S. Francesco. Questi, come la maggior parte delle altre pitture, sono stati eseguiti da Cristofano di Bindoccio e Meo di Pero, artisti senesi della seconda metà del XIV secolo.

Share:

Sistemazioni in zona

  • Agriturismo le Caggiole Farmhouse Montepulciano Siena Agriturismo le Caggiole
    A Montepulciano, in uno spicchio di terra immerso tra secolari lecci e querci , uliveti e vigneti , ecco il Podere Le Caggiole, antica dimora della Famiglia Martinelli e degli ospiti dell'Agriturismo.
    Richiedi disponibilità
  • Agriturismo Catabbiaccio Farmhouse Semproniano Grosseto Agriturismo Catabbiaccio
    L'agriturismo Castello di Catabbiaccio è ubicato nel cuore della maremma grossetana a soli 12 km dalle Terme di Saturnia e a circa 20 km da Sovana, Pitigliano e Sorano.
    Richiedi disponibilità
  • Agriturismo Marciano Farmhouse Siena Siena Agriturismo Marciano
    L'Agriturismo Marciano: un'opportunità unica, due vacanze in una. Soggiorno in campagna e vita in città. Marciano è situato a ridosso della cinta muraria della medioevale Siena.
    Richiedi disponibilità
  • La Locanda Hotel Radda in Chianti Siena La Locanda
    Il Country Hotel La Locanda nasce dal recupero di un antico podere affacciato sul più bel paesaggio del Chianti Classico fra boschi, ulivi e vigne, a circa 3 chilometri dal bellissimo borgo medievale di Volpaia a Radda in Chianti.
    PRENOTA ONLINE
  • Relais della Rovere Relais Colle Val D'Elsa Siena Relais della Rovere
    Relais Della Rovere è un'affascinante Hotel vicino Siena in una suggestiva location nata dalla ristrutturazione di un'antica abbazia benedettina e di una Villa Papale di epoca rinascimentale.
    PRENOTA ONLINE
  • La Pieve Farmhouse Colle Val D'Elsa Siena La Pieve
    Agriturismo La Pieve, casale di charme situato sulle colline della Val d'Elsa, tra Volterra e San Gimignano, lungo la via Francigena, nel cuore della campagna toscana, ricca di elementi naturali e testimonianze storiche.
    Richiedi disponibilità
  • Agriturismo la Lucciolaia Farmhouse San Gimignano Siena Agriturismo la Lucciolaia
    In un suggestivo ed incontaminato paesaggio collinare, sulla sommità della collina, con vista mozzafiato sulle medioevali torri di San Gimignano, dal quale dista circa 7 Km, si erge L'Agriturismo La Lucciolaia.
    Richiedi disponibilità

Mostra sistemazoni su google map


Poggio all'Agnello resort mare Toscana Tombolo Talasso Resort Centro Benessere e Talassoterapia in Toscana Poggio all'Agnello Tombolo Talasso Resort mare Toscana