Fiesole

Fiesole, 300 m. di altitudine domina il centro di Firenze che dista solo 5 Km. Il paesaggio è punteggiato da olivi, cipressi, da macchie di bosco e da case e ville inserite in questo quadro con sapienza secolare.


Fiesole, 300 m. di altitudine domina il centro di Firenze che dista solo 5 Km.
Il territorio misura circa 42 Kmq., quasi tutto in collina con altezze che variano dai 58 m. sulle rive dell'Arno ai 702 m. sul Poggio Pratone, un vero tetto su Firenze.
Il paesaggio è punteggiato da olivi, cipressi, da macchie di bosco e da case e ville inserite in questo quadro con sapienza secolare. Fiesole è una zona tipicamente residenziale e turistica.

FiesoleVISITARE FIESOLE
ZONA ARCHEOLOGICA

L'area archeologica di Fiesole si formò a partire dalla fine dell'Ottocento quando cominciarono a tornare alla luce i resti del teatro romano. Fu poi la volta delle grandi piscine dell'edificio termale e della sua parte interna con le vasche e gli ambienti riscaldati. Più recente la messa in luce del tempio etrusco - romano i cui primi scavi, dopo alcune scoperte fortuite, iniziarono nel primo decennio del Novecento e, per quanto in aree limitate, proseguono ancora oggi. L'insieme di questi edifici, notevolmente conservati e inseriti in un ambiente di grande bellezza, costituisce l'Area archeologica di Fiesole al cui interno si trova anche il Museo archeologico.

MUSEO ARCHEOLOGICO
All’interno dell’area archeologica, è a forma di tempietto tuscanico. Vi sono raccolti i principali reperti provenienti della città e dal territorio che coprono un arco di tempo molto vasto: dalla protostoria al civiltà etrusca, romana , longobarda e al Medioevo. Vi è una ricca sezione antiquaria composta da bronzi, marmi, sculture. Di particolare valore la Collezione Costantini che raccoglie ceramiche greche, della Magna Grecia ed utrusche.

MUSEO BANDINI
Un piccolo scrigno di tesori d'arte: così può definirsi il Museo Bandini che raccoglie la collezione del canonico Angelo Maria Bandini, figura complessa di storico, filologo, collezionista vissuto tra il 1726 ed il 1803.
Il Museo si distingue per la consistente presenza di artisti fiorentini e toscani del Duecento e del Trecento, i cosiddetti "Primitivi": il Maestro della Storie della Croce, Taddeo e Agnolo Gaddi, Nardo di Cione, Lorenzo Monaco, sono solo i più noti fra gli autori delle tavole a fondo oro che rendono unico il Museo Bandini.
Non meno significative le presenze di maestri del Quattrocento: da Neri di Bicci a Iacopo del Sellaio (Splendidi i suoi Trionfi) fino alla delicata Madonna con Bambino della bottega del Botticelli.
Di recente apertura le sale dedicate alle sculture: tra queste, ben Venti terrecotte policrome dei Della Robbia, la più importante e conosciuta manifattura del rinascimento fiorentino.

CAPPELLA DI SAN JACOPO
E’ l’antico oratorio del Palazzo Vescovile risalente alla prima metà dell’XI secolo, più volte rimaneggiato nel corso dei secoli, oggi è completamente restaurato ed aperto al pubblico.
All’interno un grande affresco di Bicci di Lorenzo raffigurante l’Incoronazione della Vergine fra angeli e santi ed una ricca collezione di arte orafa sacra dell’area fiorentina dal tardogotico al rinascimento, dal barocco al neoclassicismo.

Fiesole : BADIA FIESOLANABADIA FIESOLANA
Costruita all’inizio dell’anno mille e consacrata da Jacopo il Bavaro quale cattedrale di Fiesole. Dal 1440 fino al 1778 passa ai Canonici lateranensi detti Roccettini: la facciata in marmo bianco e verde di Prato si collega al battistero fiorentino a S. Miniato al Monte.

BASILICA DI SANT'ALESSANDRO
Basilica paleocristiana del tipo costantiniano (forse VI secolo) con la navata centrale circa il doppio delle laterali. L'aspetto attuale è il risultato di un rinnovamento del secolo XI e di restauri dei secoli XVIII, XIX e XX che hanno evidenziato vestigia etrusche sotto l'abside. Altri ritrovamenti archeologici di epoca etrusca, romana e longobarda erano avvenuti in precedenza.

CATTEDRALE DI SAN ROMOLO
Sorto nel 1028, al tempo del Vescovo Jacopo il Bavaro, l’edificio fu ampliato nel ‘200 come attestano le iscrizioni con le date 1201 e 1256, apposte su due capitelli fino a subire un restauro completo nel 1800 che restituì alla chiesa le primitive forme romaniche. La struttura è a pianta basilicale a tre navate e con copertura a capriate di legno. Molte ed importanti le opere d’arte conservate come quelle di Mino da Fiesole e di Bicci di Lorenzo .

Fiesole : Cattedrale di FiesoleCATTEDRALE DI SAN ROMOLO
La cattedrale di Fiesole fu eretta dal vescovo Jacopo il Bavaro nel 1028, e fu ampliata nel sec. XIII. Una iscrizione alla base del campanile (lato sinistro del presbiterio) data quest'opera al 1206 (operarius Michele). Dedicata al vescovo martire Romolo, fondatore della chiesa fiesolana. Nel 1878 si iniziarono grandi lavori di restauro, conclusi circa quattro anni dopo, che interessarono il paramento murario interno ed esterno: l'aspetto neogotico della facciata è dovuto a questi rifacimenti. La cripta è stata oggetto di scavo archeologico nel 1990: si è trovata una continuità di vita dal periodo ellenistico al secolo XIV. L'interno conserva tuttavia un poderoso impianto di stile romanico che ricorda S. Miniato al Monte.
www.cattedralefiesole.it

VILLE COLLINE DI FIESOLE

MONTE CECERI
E’ un’area di circa 44 ettari famosa per le cave di arenaria conosciuta come “pietra serena” utilizzata fin dal medioevo come materiale da costruzione di elementi architettonici e ornati in particolare a Firenze. Ricordata da Benvenuto Cellini e Giorgio Vasari , la pietra fiesolana si prestava perfettamente per opere architettoniche e monumentali, ma anche per elementi di arredo civile, sacro e urbano, tanto da spingere il governo Mediceo ad attuare una severa politica di controllo dello sfruttamento. Montececeri è anche un luogo “leonardiano”: la leggenda vuole che proprio qui Leonardo sperimentò il volo umano.

CASTELLO DI VINCIGLIATA
Antica rocca medioevale degli Alessandri, fu acquistata nel 1855 da John Temple Leader e, ampliata e restaurata, divenne il centro ideale di una sorta di rinascita neogotica nei dintorni di Firenze oltre ad ospitare importanti personaggi provenienti dalle corti di tutta Europa. Il restauro-ricostruzione compiuto a mezzo di maestranze locali costituisce un documento esemplare di un gusto e di una cultura che ebbe grande influenza nell'ambiente fiorentino di fine ottocento e del primo novecento. All'interno Temple Leader accumulò opere di pittura e scultura tali da costituire un museo privato orientato al revival del Medioevo. Da qualche anno la Vincigliata s.r.l. ha curato l'attuale trasformazione del castello da dimora privata a importante centro internazionale che ospita prestigiosi eventi quali mostre d'arte, concerti, sfilate di moda, cene di gala, serate a tema, meeting e congressi.
Visitabile su richiesta.
www.castellodivincigliata.it

CASTEL DI POGGIO
Il primitivo insediamento, presumibilmente duecentesco, era stato edificato inglobando la sommità del poggio, dal quale aveva derivato il nome e su di esso si era innestata la residenza di campagna dei Del Manzecca che fu demolita nel 1348 per decreto della Repubblica fiorentina. Niccolaio degli Alessandri, imparentato con i Medici, nella seconda metà del XV secolo fece ricostruire l'intero complesso caratterizzato dalle mura merlate, l'alta e robusta torre, la dimora signorile e la cappella. Nel secolo XIX il Castello subì alcune modificazioni come l'ampliamento della zona occidentale e il rinnovamento dell'edificio religioso. Negli anni 1921-22 la famiglia Zamberletti, ultima proprietaria, affidò all'architetto Castellucci il rinnovamento in stile neo-gotico del complesso architettonico, la realizzazione della "sala d'armi" e le decorazioni in pietra degli interni. Questi elementi, assieme ai pregevoli arredi mobili, raccolti dagli Zamberletti e recuperati nella loro collocazione originaria, caratterizzano ancora oggi gli ambienti monumentali. Visitabile su prenotazione telefonica.
www.casteldipoggio.it.

Share:

Sistemazioni in zona

  • Marignolle relais & charme Hotel Firenze Florence Marignolle relais & charme
    Il relais di charme Marignolle, adagiato sulle colline di Firenze, è la soluzione ideale per chi desidera un luogo di eccellenza e di relax, per chi ama privacy e tranquillità senza rinunciare alle attenzioni e i servizi di un hotel di lusso.
    PRENOTA ONLINE
  • Relais Hotel Vedute Hotel Fucecchio Florence Relais Hotel Vedute
    Relais Hotel Vedute a Fucecchio è immerso nel verde della campagna Toscana in una posizione strategica per raggiungere Firenze, Lucca, Pistoia, Pisa e Siena.
    Richiedi disponibilità
  • Villa Clementina Villa Pietrasanta Lucca Villa Clementina
    Bellissima villa singola di charme a Pietrasanta con piscina circondata da un giardino di 2000 m.q. con vasca idromassaggio, a 6 chilometri da Marina di Pietrasanta e 1 Km dal centro di Pietrasanta in una posizione di assoluta privacy e relax.
    PRENOTA ONLINE
  • Residenza d'Epoca I Pini Historical house Camaiore Lucca Residenza d'Epoca I Pini
    Residenza d'Epoca HOTEL I PINI : a Lido di Camaiore in Toscana a cento metri dal mare, un angolo di quiete e charme in Versilia.
    PRENOTA ONLINE
  • Forte dei Marmi Villas Villa Forte dei Marmi Lucca Forte dei Marmi Villas
    Forte dei Marmi Villas è specializzata nell'affito di prestigiose ville a Forte dei Marmi ed in Versilia. Ville di lusso a Forte dei Marmi
    Richiedi disponibilità

Tuscany Villas immobili di lusso in vendita in Toscana