Vinci

Immersa tra vigne ed oliveti che regalano ottimo vino e olio pregiato, Vinci è situata sulle pendici del Montalbano, tra le province di Firenze e Pistoia.


Vinci Immersa tra vigne ed oliveti che regalano ottimo vino e olio pregiato, Vinci è situata sulle pendici del Montalbano, tra le province di Firenze e Pistoia. Nato come possedimento dei Conti Guidi nella prima metà del XII secolo, il Castello di Vinci passò sotto il dominio fiorentino tra il 1254 e il 1273 e fu trasformato in Comune.
A Vinci, in località detta Anchiano, Leonardo nacque il 15 aprile 1452 e trascorse gli anni della fanciullezza: al suo genio universalmente riconosciuto sono legati i luoghi più suggestivi della città.
Nucleo originario dell’abitato è il Castello dei Conti Guidi, che circuiva un tempo la sommità del poggio secondo la caratteristica forma ellittica ancora ben evidente. Del complesso rimane ancora oggi la rocca con l’alta torre centrale . Nella piazza panoramica retrostante l’ingresso al castello è collocata la grande scultura lignea di Mario Ceroli (1987) che interpreta l’immagine dell’Uomo vitruviano di Leonardo.
A pochi metri di distanza, sulla piazza dei Guidi riconfigurata con lo scenografico intervento urbano di Mimmo Paladino (2006), si affaccia l’ingresso al Museo Leonardiano: la Palazzina Uzielli ospita infatti la biglietteria del museo e le due sezioni delle macchine da cantiere e delle macchine della manifattura tessile mentre il resto del percorso prosegue all’interno del Castello dei Conti Guidi dove sono esposti oltre 60 modelli di macchine leonardesche, ognuno dei quali presentato con precisi riferimenti ai disegni e alle annotazioni manoscritte dell’artista.
Entro il perimetro dell’antico castello, completano l’itinerario la chiesa di Santa Croce con il fonte battesimale presso il quale si ritiene essere stato battezzato Leonardo, e la Biblioteca Leonardiana, centro di documentazione specializzato sull’opera del Vinciano, che possiede la riproduzione in facsimile di tutti i manoscritti e disegni di Leonardo.
Lungo la sottostante via Montalbano si trova il Museo Ideale Leonardo Da Vinci, una collezione privata che raccoglie documenti e ricostruzioni su Leonardo. Nella centrale piazza della Libertà è collocato il monumento equestre in bronzo (1997) della scultrice Nina Akamu, ispirato ai numerosi disegni di cavalli di Leonardo. All’incrocio fra le strade per Empoli e Cerreto Guidi il Santuario della Santissima Annunziata conserva il pregevole dipinto con l’Annunciazione del pistoiese Fra’ Paolino, databile intorno al 1525.
Dal centro di Vinci, percorrendo tra gli oliveti l’antico sentiero denominato “strada verde” o la strada panoramica, si raggiunge ad Anchiano la Casa natale di Leonardo, tipica dimora rurale quattrocentesca del contado toscano in cui è tradizionalmente attestato che Leonardo sia nato il 15 aprile 1452.
Nei dintorni di Vinci si segnalano le pievi romaniche di San Giovanni Battista a Sant’Ansano in Greti e di San Pietro a Sant’Amato in bella posizione panoramica, e la chiesa di Santa Maria a Faltognano preceduta da un ampio terrazzo erboso cui fa ombra un maestoso leccio secolare.

Cenni storici
La primitiva costruzione del castello, tutt’ora presenza dominante a Vinci, risale all’Alto Medioevo ed è noto nella tradizione popolare come “castello della nave” per la forma allungata e la torre che rimandano alla sagoma di un’imbarcazione a vela. Intorno all’anno Mille il borgo divenne possesso dei Conti Guidi, che ne dominarono le sorti fino al 12 agosto 1254, quando Vinci fu sottomesso a Firenze e trasformato in Comune. Situata al confine occidentale dello Stato, Vinci fu oggetto di contesa da parte dei nemici di Firenze e visse direttamente le turbolente vicende che tormentarono la vita politica della capitale. Sotto le mura del castello si alternarono le soldatesche capeggiate da Uguccione della Faggiuola (1315), Castruccio Castracani (1320-26), Jona Hakwood, detto l’Acuto (1364), capo delle compagnie di ventura Inglesi al soldo di Pisa. Dopo numerose vicissitudini e modifiche della struttura originaria, il Castelllo tornò di proprietà del Comune di Vinci nel 1919. In località Anchiano, il 15 Aprile del 1452, nacque Leonardo e trascorse a Vinci gli anni della sua fanciullezza.

Vinci : Museo LeonardianoMuseo Leonardiano
Il Museo Leonardiano si costituisce come una delle raccolte più ampie ed originali di macchine e modelli di Leonardo inventore, tecnologo, ingegnere. Ciascuna riproduzione è presentata e descritta con precisi riferimenti agli schizzi e alle annotazioni dell'artista. Le macchine esposte spaziano tra settori di studio diversi, così come vasta e poliedrica è la quantità di disegni con cui Leonardo ha rappresentato le sue intuizioni o restituito e raffinato macchine e meccanismi tramandati dalla letteratura tecnica del '400.
L’idea di un vero e proprio museo dedicato a Leonardo nella sua terra natale nacque nel 1919, in occasione delle celebrazioni per il quarto centenario della morte del Vinciano, quando il Castello dei Conti Guidi fu donato al Comune di Vinci per l’istituzione del museo e per la decorosa sistemazione della nascente Biblioteca Leonardiana (attiva formalmente dal 1928), che vi trovò inizialmente collocazione.
Dopo i restauri dell’edificio degli anni 1939-1942, il Museo Leonardiano nel Castello di Vinci iniziò la sua vita il 15 aprile 1953 per il gesto generoso della IBM che, al termine delle celebrazioni per il quinto centenario della nascita di Leonardo, donò al Comune di Vinci una intera serie di modelli ricostruiti sulla base dei disegni leonardiani.
Da allora la collezione di modelli è stata costantemente incrementata, grazie all’apporto di studiosi e donatori e ad investimenti del Comune di Vinci, nonché di enti pubblici e privati, divenendo una delle raccolte più ampie e originali sull’argomento.
Dopo un significativa ristrutturazione del museo nel 1986, nell’estate del 2004 si è realizzato – grazie anche al contributo della Regione Toscana - l’ampliamento degli spazi espositivi del museo tramite l’accorpamento del Castello dei Conti Guidi e della Palazzina Uzielli in un unico nuovo percorso museale disposto su due sedi poco distanti nel centro storico di Vinci. La Palazzina Uzielli, oltre alla biglietteria ed alle nuove sezioni, ospita anche un’ampia sala per lo svolgimento di programmi educativi nel settore dei beni culturali a pianoterra, nonché gli spazi per esposizioni temporanee del secondo piano.
La nascita e sviluppo del Museo Leonardiano si è intrecciata alla sempre più diffusa convinzione che fossero insostituibili, per la conoscenza critica della storia della tecnica tardo-medievale e rinascimentale, le raccolte di disegni di macchine e meccanismi, tra le quali spicca per vastità e complessità il lascito leonardiano. Questo orientamento, affermatosi nella cultura storiografica del Novecento secondo vedute storiche e metodologiche che hanno avuto significativi mutamenti nel tempo, si è avvalso inoltre, sia a fini di ricostruzione storico-critica che di divulgazione, della prassi di studiare il disegno di macchine rinascimentale tramite la ricostruzione di modelli, che oggi si affida anche alle tecnologie di modellazione e simulazione digitale.
Con l’ampliamento realizzatosi nel 2004 il Museo Leonardiano ha avviato una nuova fase, proponendosi di offrire una sede riconosciuta in cui l'esperienza del Leonardo ingegnere, architetto e scienziato, e più in generale la tecnica del Rinascimento, siano documentate con ampiezza al grande pubblico tramite la ricostruzione e presentazione di modelli ed esperimenti tratti dai manoscritti dell’epoca, riletti e reinterpretati sulla base di ricerche storiche e verifiche tecniche sviluppate ed aggiornate in maniera permanente, e presentate secondo una pluralità di modalità comunicative.
Il complesso museale, completato dalla Biblioteca Leonardiana, si propone come centro di documentazione su Leonardo ed il suo tempo e sulla figura del Vinciano come tecnologo e ingegnere in particolare.
Maggiori informazioni: www.museoleonardiano.it

La casa natale di Leonardo
Indirizzo:
Località Anchiano
50059 Vinci
tel. 0571 56519 - 0571 56055

A circa 3 Km da Vinci, in località Anchiano, la Casa Natale di Leonardo rappresenta una naturale integrazione alla visita al Museo. La nascita di Leonardo, il 15 aprile 1452, in questa casa colonica in aperta campagna è attestata da un'antica tradizione.
L'edificio è collocato nella cornice di un paesaggio che è ancora simile a quello che Leonardo ha contemplato fin dall'infanzia.

Share:

Sistemazioni in zona

  • Relais Hotel Vedute Hotel Fucecchio Florence Relais Hotel Vedute
    Relais Hotel Vedute a Fucecchio è immerso nel verde della campagna Toscana in una posizione strategica per raggiungere Firenze, Lucca, Pistoia, Pisa e Siena.
    Richiedi disponibilità
  • Agriturismo Cesani Farmhouse San Gimignano Siena Agriturismo Cesani
    A metà strada tra Siena e Firenze, in una piccola frazione, Pancole, a 6 km dal centro di San Gimignano immersa tra vigneti e oliveti, è ubicata l'Azienda Agricola Biologica Cesani.
    Richiedi disponibilità
  • Marignolle relais & charme Hotel Firenze Florence Marignolle relais & charme
    Il relais di charme Marignolle, adagiato sulle colline di Firenze, è la soluzione ideale per chi desidera un luogo di eccellenza e di relax, per chi ama privacy e tranquillità senza rinunciare alle attenzioni e i servizi di un hotel di lusso.
    PRENOTA ONLINE
  • Villa Clementina Villa Pietrasanta Lucca Villa Clementina
    Bellissima villa singola di charme a Pietrasanta con piscina circondata da un giardino di 2000 m.q. con vasca idromassaggio, a 6 chilometri da Marina di Pietrasanta e 1 Km dal centro di Pietrasanta in una posizione di assoluta privacy e relax.
    PRENOTA ONLINE
  • Residenza d'Epoca I Pini Historical house Camaiore Lucca Residenza d'Epoca I Pini
    Residenza d'Epoca HOTEL I PINI : a Lido di Camaiore in Toscana a cento metri dal mare, un angolo di quiete e charme in Versilia.
    PRENOTA ONLINE
  • Forte dei Marmi Villas Villa Forte dei Marmi Lucca Forte dei Marmi Villas
    Forte dei Marmi Villas è specializzata nell'affito di prestigiose ville a Forte dei Marmi ed in Versilia. Ville di lusso a Forte dei Marmi
    Richiedi disponibilità

Tuscany Villas immobili di lusso in vendita in Toscana